Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie



ASSOCIAZIONE INFIORATA  DI MONTEFIORE   PARTECIPERÀ AL VI° CONGRESSO INTENAZIONALE DELLE ARTI EFFIMERE CHE SI TERRÀ A NOTO DAL 12 AL 15 Maggio

0
0
0
s2sdefault

ASSOCIAZIONE INFIORATA  DI MONTEFIORE   PARTECIPERA ALL'EVENTO  "NERETO IN FIORE"  con lopera  " Trionfo e la vita " dell'artista Nada Ciccare'

0
0
0
s2sdefault

Montefiore dell’Aso
Polo Museale S.Francesco, sala Cinque Colli

15 Gennaio 2016 ore 21:00

Presentazione del tema
14a edizione dell’Infiorata (28/29 maggio 2016)


Relatore: don Emilio Rocchi
Professore di Teologia Dogmatica
presso l’Istituto Teologico Marchigiano di Ancona e Fermo

 

L'EUCARESTIA FONTE DI MISERICORDIA

(vita nuova nel non giudicare, perdonare e donare)

0
0
0
s2sdefault

L’Associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso, è stata ammessa nell’Associazione Internazionale di Arti effimere (ASSOCIACÌON INTERNACIONALES DE TAPETI DE ARTE EFFIMERO), con sede a Barcellona. Questa Associazione rappresenta 8 nazioni e l’Italia, a sua volta, è rappresentata da due Associazioni Nazionali, dalla città di Noto e, ora, anche dall’Associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso. Un ingresso, sicuramente, molto impegnativo, ma, nello stesso tempo, di grande soddisfazione e visibilità, per la nostra Associazione ma, anche, per il nostro Comune. Tra l’altro l’ammissione in questa Associazione è il riconoscimento dell’infiorata di arte effimera, dei materiali naturali in alternativa ai fiori, della continua sperimentazione di nuove tecniche, con occhio sempre attento all’economicità, riconoscimento delle attività e dei risultati in questi 13 anni di attività, di un lavoro eccezionale del “Gruppo” dove ognuno ha messo qualcosa di suo, nonché del coinvolgimento delle Associazioni e, in ultimo, dello spazio dedicato alla scuola e ai ragazzi.

0
0
0
s2sdefault